Le grandi sfide che l’umanità ha di fronte a sé e i problemi in atto sono il cambiamento climatico, l’inquinamento e i rifiuti perché l’uomo vive e lavora lasciando residui della propria attività. A partire dagli anni '70 la progressiva presa di coscienza delle problematiche ambientali ha dato origine a un ampio dibattito sul futuro del pianeta. Se è vero che si può intervenire sull’inquinamento con un maggiore utilizzo di tecnologie e materiali esistenti e con un cambiamento delle nostre abitudini di vita, non si può altresì affermare che il grande problema dei rifiuti si possa risolvere facilmente con il solo utilizzo di termovalorizzatori.

Tale dibattito ha coinvolto organizzazioni internazionali, movimenti di opinione, governi e studiosi approdando al concetto di sviluppo sostenibile: "LO SVILUPPO SOSTENIBILE È UNO SVILUPPO IN GRADO DI ASSICURARE IL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI DELLA GENERAZIONE PRESENTE SENZA COMPROMETTERE LE POSSIBILITÀ DELLE GENERAZIONI FUTURE" (Gro Harlem Brundtland, 1987).

Lo sviluppo sostenibile coniuga le esigenze di crescita economica con quello di sviluppo umano e sociale, di qualità della vita e di salvaguardia del pianeta in un’ottica di benessere di lungo periodo.
Gli aspetti ambientali, economici e sociali dello sviluppo sostenibile si integrano quindi tra loro e si sostengono reciprocamente allo scopo di costruire una società più equa, sana e armoniosa per tutti.
Per questo motivo la sostenibilità sta diventando sempre più una parte integrante e determinante delle nostre vite, delle nostre scelte e dei nostri consumi, come elemento strategico per un nuovo modello di sviluppo e a differenza di quello che potrebbe sembrare, la sostenibilità non è un modello anti-crescita, ma piuttosto un modello che persegue lo sviluppo in modo tale che le risorse vengano rispettate e utilizzate in maniera oculata.


Le tre caratteristiche della sostenibilità

Il concetto di sostenibilità si compone di tre elementi distintivi:
1. economia
2. società
3. ambiente

Quindi, è possibile parlare di sostenibilità solo quando c'è un equilibrio tra questi tre elementi; proteggendo l’ambiente, promuovendo un benessere diffuso e preservando la crescita economica e lo sviluppo.


Gli obiettivi principali del modello sostenibile

L’obiettivo che questo modello vuole perseguire è quello di preservare le risorse del Pianeta sul quale viviamo e dal quale dipendiamo.
In particolare, le categorie principali di riferimento sono:
· energia sostenibile: abbandono delle fonti fossili e passaggio all’utilizzo di fonti di energia rinnovabili
· sostenibilità e uguaglianza: permettere a tutti di avere le stesse possibilità e lo stesso livello minimo di benessere
· comunità sostenibili: creare comunità che scelgano uno stile di vita rispettoso delle risorse dell’ecosistema
· città sostenibili: progettare nuove città e riprogettare città esistenti in base a criteri di rispetto ambientale e sociale
· consumo sostenibile: educare i singoli a un consumo consapevole e informato
· commercio e industrie sostenibili: rendere maggiormente efficiente l’uso delle risorse
 

Expansion Electronic in un’ottica di sostenibilità ambientale ed economica, si impegna, nella produzione dei propri filtri elettrostatici, a garantire elevate efficienze di filtrazione, minimo consumo elettrico, ad utilizzare materiali riciclabili (100% alluminio) e rinnovabili; i filtri necessitano di un semplice lavaggio annuo e non una continua sostituzione.
Questo permette di preservare l’ambiente, adottando una scelta chiara e precisa di non avere continui rifiuti, costi di sostituzione, smaltimento e potendo contare su un prodotto con lunga vita, pari o superiore, a quella degli impianti stessi.